Rientro in ufficio: come affrontarlo al meglio?

Mare, tuffi, sole, ombrelloni, aperitivi, spiaggia. La libertà di godere di ritmi rallentati e di rilassarsi senza l’assillo di orari prestabiliti.
E’ stato bellissimo ma ora è … un bel ricordo e sei tornato in UFFICIO.

Come vivere al meglio il rientro in ufficio? Tornare in ufficio ci mette alla prova con il ritmo delle ore ben scandite ma piccoli accorgimento possono aiutarci a vivere il rientro con serenità.

Al tuo rientro, troverai sulla tua scrivania tanta … carta: appunti, post-it, comunicazioni interne… Che confusione! La prima cosa da fare è mettere ordine al tuo spazio in ufficio. Suggerimento per le prossime vacanze: una stampante multifunzione che organizza i documenti durante la tua assenza grazie a un gestionale facile da usare e intuitivo, capace di essere al passo con la digital transformation.
Fai pulizia di appunti disordinati e di post-it, di spillatrici e nastri adesivi, e anche di quella tazza con dentro 50 penne. Lascia il tuo spazio solo per il computer, un vassoio per le comunicazioni in entrata e la lista del “to-do”. Il tuo spazio di lavoro dovrebbe essere così. Per le fare le cose bene, hai bisogno di spazio.

Una vera e propria sfida quotidiana, ancora di più quando si rientra dopo alcune settimane di vacanza. Di solito è una fonte di stress, tuttavia indispensabile negli uffici di ogni azienda. Leggi tutto, spulcia, rispondi a quelle email che richiedono necessariamente una risposta immediata e veloce, disiscriviti da newsletter inutili e ridondanti-

Pianificare i tuoi orari con serenità è abbastanza facile. La soluzione è fare quello che dobbiamo in modo veloce ed efficiente. Basta predisporre una To-Do List (lista di cose da fare) e, cosa meno facile, rispettarla. Una volta assegnate le priorità, dovete mettere tutto l’impegno ne rispettarle, senza cedere alle lusinghe dell’ultimo compito che arriva sulla tua scrivania. Si può passare al compito successivo solo quando si è davvero terminato quello su cui stai lavorando. La parte più delicata di questo processo? E’ proprio la fase in cui si definiscono le priorità, e qui bisogna dedicare la maggiore attenzione.

Organizzare un momento divertente (un week end fuori porta, un’attività familiare divertente, le prossime ferie, una cena alternativa con chi vuoi tu, un concerto, …) ti aiuta a lavorare meglio. Pianificare in anticipo qualcosa che ci rende allegri e spensierati è un ottimo anti-stress e un ottimo escamotage per rendere le attività lavorative e abitudinarie più piacevoli. Migliora sensibilmente il tuo umore non soltanto quel giorno specifico ma per tutta la settimana.

Buon lavoro!